Skip to content

Personal Branding || Come costruirlo e pianificare il lavoro

Anni fa, creare un personal branding voleva dire avere un sacco di biglietti da visita preparati dal grafico, che identificavano la tua azienda o il tuo brand.

Con lo sviluppo dei social media e di una società sempre più individualizzata, il marchio che costruisci intorno a te è forse l’unico modo per distinguerti.

Se hai appena iniziato a pensare al tuo personal branding, è fondamentale capire che il marchio personale è il mezzo con cui le persone ti ricordano.

È più di un marchio o di un logo mozzafiato: è come ti presenti online e offline per potenziali clienti e clienti. La tua brand identity è ciò che crei per aiutarti a costruire il tuo business. Il tuo marchio personale ruota attorno a te come individuo.

Definire il tuo marchio personale significa conoscere il tuo pubblico.

Se stai cercando di definire il tuo marchio personale, per prima cosa devi considerare il tipo di impressione che vuoi costruire e il mercato che vuoi targetizzare.

Dove si uniscono i due? Che aspetto hanno e cosa vogliono ciascuno? Che problemi hanno? Se riesci a costruire una solida reputazione personale come qualcuno che si preoccupa e vuole veramente il meglio per i loro clienti, avrai successo.

Ecco qualche consiglio per il tuo personal branding

Il marchio personale non riguarda la vendita.

Si tratta di rendersi disponibili agli altri, clienti e colleghi. Assicurati di avere account attivi su piattaforme di social media come Facebook, Twitter, LinkedIn e Instagram.

Equilibra la tua presenza sui social media con aggiornamenti relativi alle tue attività commerciali e aggiornamenti personali.

In questo modo, gli altri ti vedranno come un professionista affermato, ma potranno anche dare una sbirciatina alla tua vita personale e ciò che ti fa battere. Una foto della tua colazione accanto a un poster promozionale creerà probabilmente un po ‘di buzz.

Ti rende anche umano.

.Quindi come costruisci il tuo marchio personale?

1. Crea il tuo motto personale o una frase che ti rappresenti. Il mio è: Tra social e realtà (un modo di vedere la vita secondo due prospettive, un po’ come cantava Ligabue… )

Abbiamo facce che non conosciamo

ce le mettete voi in faccia pian piano.

E abbiamo fame di quella fame

che il vostro urlo ci regalerà.

E abbiamo l’aria di chi vive a caso

l’aria di quelli che paghi a peso.

E abbiamo scuse che, anche se buone,

non c’è nessuno che le ascolterà.

E poi abbiamo già chi ci porta

fino alla prossima città.

Ci mettete davanti a un altro microfono

che qualche cosa succederà.

Siam quelli là siam quelli là siam quelli là.

Quelli tra palco e realtà.

personal-branding

È il messaggio che comunicherai costantemente al tuo pubblico. Il tuo tono di voce e i tuoi valori dovrebbero essere comunicati da come e cosa postare online. Il tuo motto deve riassumere in una frase chi sei, cosa fai e cosa rappresenti. Non è necessario ripeterlo costantemente sui forum di social media prescelti, ma dovrebbe essere nella tua mente quando scrivi un post o componi un articolo.

2. Conosci il tuo pubblico

A seconda del tuo settore e del tuo pubblico, la tua piattaforma per la creazione del tuo marchio online sarà diversa. Ad esempio, se lavori in finanza, LinkedIn potrebbe essere la piattaforma per te, mentre se lavori in un settore creativo potresti preferire Tumblr.

Scegli con saggezza e non esagerare: può essere difficile gestire troppi profili con uno standard elevato. Se si dispone di account personali di social media, assicurarsi che vengano mantenuti in questo modo nelle impostazioni della privacy.

3. Tieniti aggiornato

È importante gestire l’immagine e la reputazione online. Non hai una seconda possibilità di fare una prima impressione e questo è il modo in cui la maggior parte dei clienti (e finanziatori e potenziali partner commerciali) ti giudicheranno. Mantieni il tuo profilo aggiornato con i tuoi ultimi risultati, ruolo professionale e studi.

4. Mostra cosa puoi fare

Avere vari siti di social media con i tuoi ultimi risultati, le tue passate posizioni ed esempi del tuo miglior lavoro tutti dettagliati in modo preciso per i tuoi potenziali partner commerciali e clienti.

5. Se sei una blogger o un’influencer, pianifica il tuo lavoro sui social e sul blog. Cerca di capire cosa può portarti il singolo social network e capisci come “sfruttarlo”.

Pianifica i contenuti e lavora su singoli progetti.
Proprio per questo ho creato un workbook ora in offerta a 4,99 che può aiutarti nel tuo lavoro.

Lo trovi qui.

Blogger WORKBOOKIo lo uso costantemente e lo trovo comodo e intuitivo.

Ho bisogno di scrivere anche se uso Google Calendar, in questo modo ho tutto sotto controllo.

Pronto ad iniziare a costruire il tuo personal branding?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.